Gli stemmi nobiliari: i Del Rosso

Gli stemmi nobiliari: i Del Rosso

Lo stemma gentilizio di marmo bianchissimo collocato in Via Matteotti a Peccioli, presenta un leone rampante con un giglio fiorito in capo. Il cartiglio sottostante è stato scalpellinato. Il blasone appartiene agli antichi possessori dell’immobile, la famiglia Del Rosso di Pisa (o Rossi). Le loro proprietà sono attestate nel catasto mediceo, e descritte come confinanti

Gli stemmi nobiliari: i Palmerini

Il bellissimo stemma della famiglia Palmerini è un blasone d’oro, allo scaglione di verde, accompagnato da tre rami di palma. L’arme è di marmo bianco con venature e si trova sulla facciata principale del Palazzo Tomei Albiani in Piazza del Popolo, ed è posto lateralmente rispetto alla porta d’ingresso, all’altezza del secondo piano dell’edificio. Lo

Gli stemmi nobiliari: i Berte

Il blasone di cui parliamo adesso, d’azzurro, allo scaglione d’oro, accompagnato da tre rose, è localizzato in via delle Serre. E’ costruito in marmo bianco, con poche venature ed è collocato sulla facciata principale della chiesa delle Serre, dedicata alla Madonna della Neve. Lo stemma è quello della famiglia Berte che, originaria della Provenza, si

Gli stemmi nobiliari: i Quaratesi

Lo stemma gentilizio in pietra arenaria, localizzato sulla facciata principale di un palazzo che si affaccia su piazza Domenico da Peccioli, è troncato e presenta un’aquila a volo spiegato nella parte superiore. Lo stemma appartiene a una famiglia importantissima in Firenze: i Quaratesi.  Essi avevano un castello a Quarate, frazione di Bagno a Ripoli (FI), da cui

Gli stemmi nobiliari: gli Almeni

Lo stemma che esaminiamo adesso è un blasone di tipo gentilizio con cartiglio, doppiamente trinciato d’argento e d’azzurro, con un taglio obliquo e riportante rispettivamente, tre artigli falcati sopra la trinciatura e tre artigli sotto di essa, con una rosa rossa in capo all’arme. Il blasone, murato in facciata, comprende anche un cartiglio molto corrotto

Gli stemmi nobiliari: i Lanfranchi

Lo stemma in pietra della famiglia Lanfranchi di Pisa è localizzato a Peccioli, in Via del Giardino. Lo stemma è affisso alla Bigattiera, stabile di antiche origini, all’interno del quale i Lanfranchi coltivavano i bachi da seta e che attualmente è di proprietà della Chiesa di San Verano. E’ posto sulla facciata principale, ma al

Gli stemmi nobiliari: i Gaetani

Questo bellissimo stemma è presente in vari luoghi del nostro comune. E’ di certa attribuzione alla famiglia Caetani o Gaetani di Pisa, i quali, in passato, hanno costituito una delle più potenti famiglie della città, della repubblica Pisana e del Granducato di Toscana.  Sono tuttora esistenti a Roma. Uno dei primi Gaetani di cui si

Gli stemmi nobiliari: i Barbieri

Lo stemma in pietra serena di cui vogliamo parlare si trova affisso sulla facciata del Palazzo Pescatori: è troncato, riporta tre stelle otto punte nella parte superiore ed è accartocciato. Sarebbe ovvio pensare che appartenesse proprio alla nobile famiglia dei Pescatori. Si è tuttavia scoperto che questo blasone indica un altro gruppo familiare: i Barbieri

Gli stemmi nobiliari: i Casanova

Percorrendo le strade e i chiassi del paese, con un’attenta osservazione, si possono riconoscere molti dettagli seminascosti che ci riportano alle antiche vicende e agli antichi proprietari che in passato hanno vissuto in quegli stessi luoghi. Ad esempio, ci sono tracce di famiglie Pisane prima e Fiorentine dopo. Tra queste, alcune hanno contribuito a fare

San Verano e San Nicola

L’opera più importante all’interno del Museo di Arte Sacra è una tavola della seconda metà del Duecento, dipinta a tempera e oro e raffigurante San Nicola e storia della sua vita, attribuita con buona certezza a Michele di Baldovino. Il santo è raffigurato in posizione frontale, munito di barba, arricchito dagli attributi del vescovo: la